Servizio civile – Con certezza verso il futuro

Rapporto d'attività CIVIVA 2017

Poco dopo la fine dell'anno del giubileo per i 20 anni d'esistenza del servizio civile il Consiglio nazionale ha lanciato un attacco frontale contro quest'ultimo accettando diversi interventi parlamentari ostili nei con-fronti del servizio civile. Il Consiglio federale ha ceduto a questa pressione annunciando per l'autunno 2018 delle proposte per una nuova legge sul servizio civile. Le misure presentate dal Consiglio federale minacciano fondamentalmente l'idea del servizio civile. Esse dovrebbero condurre in particolare ad una riduzione del numero di domande d'ammissione dopo lo svolgimento della scuola reclute.

Se questi cambiamenti dovessero effettivamente essere accettati dal parlamento la Federazione svizzera del servizio civile CIVIVA si dichiara pronta a lanciare il referendum. Il servizio civile è ampiamente sostenuto in Svizzera e non può essere smantellato a causa di una conduzione dell'esercito e di una politica militare fallimentari. La preparazione in reazione alla revisione della legge fino all'eventuale referendum è stata lanciata nel 2017 con un incontro di messa in rete e la rinascita di tre gruppi di lavoro. Impegniati anche tu durante quest'anno in favore del servizio civile e partecipa ad uno dei gruppi di lavoro.

Obiettivi

CIVIVA vuole mantenere e sviluppare il servizio civile come prezioso contributo alla società. In quanto as-sociazione nazionale ci impegnamo a sostegno delle domandedei civilisti e degli istituti d'impiego del servi-zio civile. CIVIVA vuole un servizio civile attrattivo e rivolto al futuro per la Svizzera! Nella primavera 2017 il comitato ha elaborato cinque obiettivi concreti:

 

•    Riconoscimento del servizio civile e della sua utilità da parte della maggioranza dei politici.

•    Istituti d'impiego e civilisti partecipano politicamente all'ulteriore sviluppo del servizio civile.

•    Stesse condizioni d'ammissione e d'esecuzione indipendentemente dal momento d'ammissione al servizio civile.

•    Informazione equilibrata alla giornata d'orientazione sulle possibilità di accomplire l'obbligo di ser-vire.

•    Il servizio civile deve poter essere svolto a tempo parziale.

 

Attività

Le priorità di CIVIVA sono le relazioni pubbliche e la tutela degli interessi del servizio civile nella politica e presso l'amministrazione. Perciò in parallelo all'impegno volontario di molte persone CIVIVA dispone di un segretariato professionale con il segretario generale Nicola Goepfert e il capo redattore del giornale associativo Gregor Szyndler.

Tutela degli interessi

•    Parlamentari: CIVIVA segue da vicino i lavori politici riguardanti il servizio civile. CIVIVA intrattiene contatti regolari con i politici di diversi partiti. Questi favoriscono gli scambi e il sostegno professionale nelle questioni riguardanti il servizio civile.

•    Politica: diverse mozioni tentano di notevolmente indebolire il servizio civile. CIVIVA ha elaborato degli argomentari a questo proposito, ha incontrato dei politici di entrambe le camere del parlamento federale ed ha informato la commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati sulle possibili conseguenze delle mozioni.

•    Incontro di messa in rete: nell'estate del 2017 CIVIVA ha organizzato un incontro di messa in rete al quale oltre ai partiti (dei giovani) hanno anche partecipato istituti d'impiego, associazioni e singole persone interessate. È stata discussa la situazione politica attuale e sono stati pianificate possibili collaborazioni.

•    Organo d'esecuzione: CIVIVA incontra regolarmente il responsabile dell'organo d'esecuzione del servizio civile per presentare delle domande, discutere degli sviluppi attuali e trovare possibilità di collaborazione tra l'organo d'esecuzione e la federazione.

Relazioni pubbliche

•    Le Monde Civil: il giornale associativo bilingue (tedesco e francese) è pubblicato quattro volte all'anno e riferisce delle attualità, possibilità d'impiego e dei retroscena del servizio civile. Il giornale è anche una piattaforma per gli annunci degli istituti d'impiego.

•    Media: nel 2017 CIVIVA ha preso attivamente posizione nei media sulle decisioni politiche riguardanti lo sviluppo del servizio civile. Abbiamo potuto accrescere le prese di posizione nei media o durante dei dibattiti in particolare nella Svizzera romanda.

•    Prix CIVIVA: la Federazione svizzera del servizio civile CIVIVA assegna il premio per un impegno straordinario in favore del servizio civile. Il 6° Prix CIVIVA è andato all'ex presidente di CIVIVA ed ex consigliere nazionale Heiner Studer. Una sua mozione ha condotto all'abolizione dell'esame di coscienza nel 2009.

Membri e comitato

CIVIVA esiste dal 2010, è indipendente dai partiti politici e può contare sul sostegno di una larga paletta di partiti e organizzazioni. A fine 2017 CIVIVA contava 134 membri collettivi, 755 membri singoli e 467 ab-bonati a ‚Le Monde Civil‘ in tutta la Svizzera.

Il comitato è politicamente e linguisticamente ben equilibrato e dirige le attività della federazione. Dall'as-semblea generale del 13 marzo 2017 è composto dagli otto membri seguenti:

•    Lisa Mazzone (copresidente) – consigliera nazionale, vicepresidente die Verdi svizzeri, membro della commissione della politica di sicurezza, Ginevra (GE).

•    Samuel Steiner (copresidente) – civilista, sociologo, collaboratore scientifico, animatore radiofo-nico, Starrkirch-Wil (SO).

•    Ruedi Tobler – presidente del Consiglio svizzero per la pace, membro della giunta esecutiva del KOFF, attivista per la pace di lunga data, Lachen (AR).

•    Piet Dörflinger – gruppo di lavoro consulenti, ex responsabile di zivildienst.ch, Wintersingen (BL).

•    Alois Vontobel – gruppo di lavoro civilisti, doganiere e traduttore, civilista, Münchenstein (BL).

•    Stefano Giamboni – gruppo di lavoro istituti d'impiego, rappresentante della Svizzera italiana, membro del comitato del Centro per la nonviolenza della Svizzera italiana (CNSI), ingegnere, La Chaux-de-Fonds (NE).

•    Lukas Kuster – gruppo di lavoro civilisti, gruppo di lavoro istituti d'impiego, gruppo di lavoro con-sulenti, assistente I+D, civilista, Winterthur (ZH).

•    Jérémie Juvet – civilista, politologo, impegno nella cooperazione internazionale, Ginevra (GE).